AVVISO PUBBLICO

Attachments:
FileFile sizeLast modified
Download this file (reddito_cittadinanza.jpeg)scarica la locandina325 kB25-01-2020 16:26

“INTERVERREMO IN AREE FORTEMENTE A RISCHIO IN PARTICOLAR MODO A SEGUITO DEGLI INCENDI DELL’ESTATE 2017” DICHIARA IL SINDACO SOMMA.

 

“ENNESIMO ATTO DI RESPONSABILITA’ A TUTELA DELLA SICUREZZA DEL NOSTRO TERRITORIO GRAZIE SOPRATTUTTO ALLE RISORSE ED ALLE PROFESSIONALITA’ DI CUI L’ENTE DISPONE”

 

Nell’ambito delle risorse per i Comuni rese disponibili dalla Legge di Bilancio dello Stato 2018, al Comune di Mercato S. Severino sono stati assegnati complessivamente 1.385.200 Euro per la mitigazione del rischio idrogeologico in diverse aree del territorio.

 

Oggetto dell’intervento saranno la messa in sicurezza del costone roccioso adiacente al Parco del Castello nella frazione Pandola, il ripristino della vasca di assorbimento pedemontana Coscia alla frazione Acquarola e la sistemazione idraulica del vallone del Traino alla frazione Costa.

 

I dettagli tecnici degli interventi nelle parole dell’Assessore Erminio Della Corte.

 

“Per quanto riguarda il costone roccioso alla frazione Pandola – afferma l’Assessore Della Corte - il progetto prevede la messa in sicurezza per evitare la caduta di massi dallo stesso. E’ un intervento importantissimo se pensiamo che il costone è prospiciente ad un comparto edilizio e pertanto il suo stato di dissesto rappresenta un rischio serio per l’incolumità dei cittadini residenti in quella zona.

 

Per quanto concerne il ripristino della vasca di assorbimento Coscia nella frazione Acquarola – continua l’Assessore Della Corte – l’opera consentirà di dotare nuovamente il territorio di una importante difesa dalle conseguenze derivanti da fenomeni atmosferici di rilevante portata. Allo stesso modo, la sistemazione idraulica del vallone del Traino nella frazione Costa, che prevede la realizzazione di briglie lungo l’attuale alveo e la realizzazione di un invaso di assorbimento, consentirà di evitare che il flusso idrico che attraversa il vallone possa invadere le aree circostanti creando danni ingenti alla popolazione residente nella zona ed alle molte coltivazioni che sulla stessa zona insistono”.

 

Il Sindaco Somma pone invece l’accento sulla bontà del risultato conseguito e sulla bontà di risorse e professionalità di cui è dotato l’Ente.

 

“Ancora una volta – afferma il Sindaco Somma – dimostriamo attenzione verso le criticità presenti sul nostro territorio e proviamo a dare risposte ai cittadini con fatti concreti.

 

Con questi tre interventi proseguiamo nella nostra attività di progettazione ed intercettazione di fondi da destinare alla messa in sicurezza di un territorio che, tante volte, ha subito ingenti danni e disagi.

 

Credo sia doveroso ringraziare i professionisti che lavorano per il nostro Comune e la cui professionalità ci consente di portare a casa risultati importanti come questo, senza dimenticare l’Accordo di Programma stipulato con il Consorzio di Bonifica nel maggio 2018 avente ad oggetto la mitigazione del rischio idrogeologico nel nostro Comune e che aveva individuato proprio queste aree come quelle necessitanti di un intervento urgente teso a mitigare i pericoli”.

 

“CONTINUIAMO A PORRE AL CENTRO DELL’AZIONE AMMINISTRATIVA LA SICUREZZA DEGLI EDIFICI CHE ACCOLGONO, OGNI GIORNO, I NOSTRI RAGAZZI” AFFERMA IL SINDACO SOMMA.

Il Comune di Mercato S. Severino è risultato assegnatario di 105.000 Euro dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nell’ambito del Decreto Ministeriale n.784 del 2019 che ha stanziato 40 milioni di Euro per le verifiche dei solai e dei controsoffitti di edifici adibiti ad uso scolastico.

Quindici gli edifici oggetto del finanziamento situati sull’intero territorio comunale e che saranno sottoposti a verifiche strutturali.

“L’importo finanziato per ogni edificio – afferma l’Assessore ai Lavori Pubblici Erminio Della Corte – è di 7.000 Euro per complessivi 105.000 Euro, importo che servirà esclusivamente per espletare le attività di verifica di solai e controsoffitti. A seguito di tali verifiche il MIUR destinerà ulteriori risorse per circa 26 milioni da destinare agli interventi di ripristino che dovessero risultare necessari”.

Il Sindaco Somma rimarca la centralità della sicurezza scolastica nel lavoro della sua Amministrazione.

“Il tema della sicurezza dei plessi scolastici dell’intero territorio – afferma il Sindaco – continua ad essere centrale nella nostra attività. La verifica dei solai e dei controsoffitti è un tassello che, in questa direzione, va ad unirsi al completamento dell’adeguamento antisismico della palestra della Scuola Media San Tommaso d’Aquino e dell’intero plesso scolastico così come non va dimenticato l’adeguamento antincendio di tutte le scuole del territorio per il quale, a breve, pubblicheremo i bandi”.

“E’ giusto – conclude il Sindaco Somma – guardare a quanto si è riuscito a fare senza però che questo rappresenti un motivo per abbassare il livello di attenzione verso tutte le opportunità future da intercettare per far sì che le nostre scuole siano sempre più sicure ed all’avanguardia”.

"INTERVERREMO SU UN'AREA DEL TERRIORIO SIMBOLO DELLA LOTTA ALLE MAFIE E DEL RISCATTO DEL SUD" AFFERMA IL SINDACO ANTONIO SOMMA.

"IL PARCO DELLO SPORT DARA' ULTERIORE SLANCIO ALLA CONNOTAZIONE DELL' AREA SAN VINCENZO/LOMBARDI COME SPAZIO DEDICATO AI GIOVANI"

 

Con decreto dirigenziale della Regione Campania N. 86 del 27.12.2019 al Comune di Mercato S. Severino vengono assegnati EUR 59.894,54 nell’ambito dei finanziamenti per i progetti di riutilizzo e valorizzazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata.

 

Oggetto del finanziamento è l’area nella frazione Lombard, in via Cupa S. Martino sul quale, al momento, è presente un campo di calcio a 5 realizzato in erba sintetica e sulla quale sorgerà il Parco dello Sport di Lombardi i cui dettagli tecnici sono illustrati dall’Assessore Erminio Della Corte.

 

“Il progetto del Parco dello Sport di Lombardi presentato alla Regione Campania - afferma l'Assessore Della Corte - è risultato tra i primi 10 progetti ammessi ed è un progetto all’avanguardia che poggia le sue basi su best practices internazionali in tema di utilizzo degli spazi pubblici come il campo da basket Pigalle a Parigi, il parco Superkilen a Copenhagen ed i Box Hills Gardens a Melbourne.

 

Questi progetti – continua l’Assessore Della Corte - illustrano come è possibile realizzare spazi di qualità anche attraverso l’utilizzo di materiali semplici, ottimizzando le risorse verso la creazione di un ambiente stimolante per gli utilizzatori più giovani. Il Parco dello Sport si propone di rappresentare gli stessi valori, utilizzando dei segni grafici sulla pavimentazione per definire lo spazio e incentivare un utilizzo creativo delle aree destinate al gioco. Seguendo questi principi, la pavimentazione verrà realizzata con un manto in cemento o in asfalto che andrà a risarcire eventuali cedimenti superficiali e lacerazioni del manto attuale, con l’obiettivo di ottenere un’unica superficie livellata su cui ospitare le diverse attività. Ogni attività verrà marcata a terra con una modulazione della pavimentazione, tramite un cambio di materiale e/o di colore”.

 

Soddisfazione anche nelle parole del Sindaco Antonio Somma che pone l’accento sull’importanza da un punto di vista sociale dell’area oggetto di intervento.

 

“L’area su cui andremo ad intervenire – afferma il Sindaco Somma - è divenuta di proprietà del Comune di Mercato S. Severino e rappresenta, senza dubbio, un simbolo della lotta alle mafie e del riscatto sociale del Sud e dell’intero Paese.

 

A questo importante valore etico va aggiunto l’aspetto fondamentale di intervenire in un’area, comprensiva delle frazioni di Lombardi e San Vincenzo che, negli ultimi decenni, ha riscontrato i maggiori incrementi di popolazione e dove verrà ultimato a breve, il nuovo complesso scolastico, connotando quindi la zone, grazie anche al Parco dello Sport, di una fortissima vocazione alle attività giovanili per tutti i giovani della nostra Città e dei territori limitrofi.

 

Come illustrato dall’Assessore Della Corte – conclude il Sindaco Somma - Il progetto prende esempio dalle best practices internazionali, che hanno compreso come le aree per lo sport possono influenzare positivamente le aree periferiche, migliorando l’integrazione tra le diverse fasce sociali e generando fenomeni di aggregazione che portano beneficio alla vita cittadina. In quest’ottica, il Parco dello Sport non si pone come struttura sportiva tradizionale, ma come uno spazio pubblico capace di innescare nuove dinamiche sociali, investendo solamente le risorse necessarie ad esprimere il potenziale di un’area a vocazione ludico-sportiva”.

 

 

torna all'inizio del contenuto