IL SINDACO SOMMA: "ABBIAMO IL DOVERE DI NON GIRARCI DALL'ALTRA PARTE E DI GARANTIRE IL RECUPERO DI CHI È IN DIFFICOLTÀ".

Nasce nel Comune di Mercato S. Severino il punto di ascolto per le dipendenze di genere istituito grazie ad una sinergia tra l'Osservatorio sul disagio sociale e l’Assessorato alle Politiche Sociali in collaborazione con i medici del SERD della nostra Azienda Sanitaria Locale.

Lo sportello avrà sede presso il Centro Sociale “Marco Biagi” e riceverà nei
giorni di martedì dalle ore 16:00 alle 18:00 con avvio della propria attività da martedì 23 febbraio.
Presso tale punto sarà operativo il dott. Gennaro Pagano del SERD, specialista
della materia che negli anni scorsi, insieme ad altri professionisti, ha già svolto nella nostra Città attività di prevenzione nelle scuole.

L'iniziativa è stata presentata dall'Assessore Giuseppe Albano.
"Il progetto - dichiara Albano - nasce sul nostro territorio due anni fa, seguendo dei percorsi nelle nostre scuole.
Abbiamo informato di tale iniziativa il comando dei Carabinieri di Mercato S. Severino, il direttore del consorzio S6 Carmine De Blasio ed i Sindaci e Assessori alle politiche sociali dei comuni di Baronissi, Fisciano, Calvanico, Siano e Bracigliano con l'obiettivo di lavorare in sinergia al fine di dare alle nostre Comunità dei servizi e sostegni importanti. E continueremo poi, a breve, con il coinvolgimento di associazioni, parrocchie e scuole.
Come Ufficio Politiche Sociali ed insieme all'Osservatorio sul disagio sociale intendiamo organizzare una rete tra i Comuni
limitrofi, al fine di lavorare in collaborazione e in sinergia, su una problematica che purtroppo investe tutti i territori.
Ringraziamenti doverosi vanno all'Azienda Sanitaria Locale, al responsabile SERD du Cava de' Terreni dott. Armenante, al dott. Gennaro Pagano, ed all'Osservatorio sul disagio sociale".

Soddisfazione anche nelle parole dei consiglieri Antonio Basile e Rosa Ascolese.

"Oggi finalmente - affermano - riusciamo a realizzare un punto stabile nella nostra Città al servizio dell'intero territorio limitrofo su una tematica sempre più attuale e sempre più drammatica per chi vive tale situazione di disagio".

Chiusura dedicata all'intervento del Sindaco Antonio Somma.

"Purtroppo - dichiara il primo cittadino - queste devianze comportamentali, rappresentate da alcool, gioco d'azzardo, cocaina, eroina, per fare solo qualche esempio, si fanno sempre più strada nella vita dei nostri giovani e non solo.
Come Amministrazione abbiamo il dovere di dare sostegno a coloro che sono in difficoltà per queste problematiche evitando di girarci dall'altra parte. Lo sportello rappresenta sicuramente uno strumento valido ad assicurare l'avvio di un programma di recupero di chi vive in una condizione di disagio da dipendenza".

Valuta questo sito
Rispondi al questionario
torna all'inizio del contenuto